Le professionalità

home_2

 

Iolanda Romano
Iolanda Romano
Dottore di ricerca in politiche pubbliche del territorio, è esperta di processi decisionali inclusivi con competenza specifiche in comunicazione, mediazione dei conflitti pubblici e tecniche di progettazione partecipata. È fondatrice di Avventura Urbana, di cui è stata Presidente dal 1992 a gennaio 2016 e di cui è attualmente socia. Dal febbraio 2016 è Commissario straordinario di Governo per la linea ferroviaria AV/AC del Terzo valico dei Giovi, su incarico del Presidente del Consiglio dei Ministri.
More
Andrea Pillon

Andrea Pillon
È laureato in Scienze politiche e ha conseguito il titolo di Master in Analisi delle politiche pubbliche di Torino, è socio di Avventura Urbana dal 1999. Esperto di analisi e facilitazione dei processi decisionali inclusivi, è specializzato nella mediazione dei conflitti ambientali, nella programmazione strategica e nell’elaborazione di progetti di sviluppo locale.
Negli ultimi quindici anni ha condotto importanti processi nel settore pubblico e privato finalizzati alla riduzione dei conflitti e alla costruzione di proposte condivise con i portatori di interesse e con i territori, in merito alla realizzazione di progetti o impianti di interesse generale.
More

 

Doriana Piazza – Partner
Esperta di organizzazione eventi e responsabile da più di dieci anni dell’area eventi partecipativi di Avventura Urbana, ha curato l’organizzazione e gestione di tutti i più importanti incontri svolti con tecniche innovative di interazione per grandi pubblici. La sua competenza si appoggia su una precedente esperienza quindicennale nell’ideazione e gestione di eventi promozionali e congressuali per le aziende e nell’organizzazione di incontri collettivi che prevedono il coinvolgimento e la messa in rete di diverse competenze e professionalità.

 

Maddalena Rossi – Partner
Dottore di Ricerca in Urban & Regional Planning, è esperta di pianificazione e progettazione interattiva e di mediazione di conflitti.
Lavora in Avventura Urbana dal 2008.
Ha frequentato il Master in Progettazione e gestione di processi partecipativi (MaP3) promosso da un coordinamento di Università e Istituti di ricerca toscani, nel quale si è specializzata sul tema dell’autogoverno delle comunità locali nella gestione di beni comuni di natura territoriale.
Ha svolto periodi di formazione e ricerca in Algeria e nel Sahara Occidentale, sviluppando percorsi partecipativi per micro progetti di sviluppo locale e promozione dell’autocostruzione in territori caratterizzati da conflitti bellici e campi profughi. Ha condotto e curato molteplici processi di pianificazione strategica e urbanistica per varie città italiane (tra le più recenti Città Metropolitana di Firenze, Comuni di Siena, Firenze e Livorno) . Ha curato inoltre progetti di mediazione dei conflitti nel settore pubblico e privato inerenti la realizzazione di opere di interesse generale, come ad esempio il nuovo stadio della Città di Empoli, il Passante di Bologna, il Sistema tangenziale di Lucca.
Fornisce infine consulenza ad aziende e fondazioni per la costruzione e gestione del processo di Stakeholder Engagement.
Ha pubblicato vari articoli su tema della progettazione condivisa, della mediazione dei conflitti e dell’accompagnamento delle forme di autorganizzazione delle comunità locali.

 

 

Irene Garbato – Partner
Laureata in Architettura presso l’Università Iuav di Venezia nell’ottobre 2007 con il massimo dei voti, con una tesi progettuale per il recupero della Tesa dell’Isolotto sud all’Arsenale di Venezia da destinare a spazio espositivo e performativo per la Biennale.
Nel gennaio 2009 ha conseguito l’abilitazione alla professione di architetto presso l’Università IUAV di Venezia.
Dal 2007 al 2010 ha affrontato diverse esperienze professionali collaborando con studi di progettazione e restauro architettonico in Italia e in Europa.
Dal 2009 al 2010 ha frequentato il corso di perfezionamento post-lauream coordinato dalla prof. Liliana Padovani “Azione locale partecipata e sviluppo urbano sostenibile” presso l’Università Iuav di Venezia in collaborazione con il Politecnico di Milano, Dipartimento di Architettura e Pianificazione.
Dal 2010 collabora con Avventura Urbana srl, specializzandosi nella comunicazione territoriale e nella progettazione di processi decisionali per le politiche pubbliche e nello sviluppo di progetti partecipati per la città, il territorio, l’ambiente e i servizi.
In particolare dal 2010 al 2012 ha lavorato presso la sede di Firenze collaborando a diversi processi partecipativi sul territorio Toscano grazie alla Legge Regionale 69/2007 sulla partecipazione (100 incontri in 100 luoghi, Piano strutturale del Comune di Firenze, le Giornate di Montaione).
Dal 2012 a oggi continua la collaborazione con la sede principale di Avventura Urbana a Torino occupandosi di scrivere, gestire, coordinare e realizzare progetti per sviluppare spazi pubblici, migliorare ambienti di vita e di lavoro e parti di territorio; collabora all’organizzazione e realizzazione di eventi di democrazia deliberativa per le politiche pubbliche e sociali; eventi di interazione corporate; programmi di riqualificazione urbana; processi per la gestione dei conflitti; campagne di comunicazione (Cantiere Nuvola Lavazza).
Parallelamente svolge dal 2000 l’attività di giornalista free lance presso riviste e periodici regionali, dal 2001 è iscritta come pubblicista all’Ordine dei Giornalisti del Veneto.
Vive e lavora a Milano, dove nel 2015 ha collaborato insieme ad Avventura Urbana al primo Bilancio partecipativo della Città di Milano Conto, partecipo, scelgo.

 

Elena Bellu – Partner
Ingegnere Edile Architetto e Dottore di Ricerca in Analisi e progetto dell’architettura e del territorio, con una tesi dal titolo “Social Housing: strumenti progettuali per la sostenibilità sociale” che indaga forme e tecniche di progettazione partecipata per l’abitare collaborativo, autocostruzione associata ed assistita e cohousing.
Nel 2012 frequenta la Scuola di perfezionamento post lauream Alpsus – Azione locale partecipata e sviluppo urbano sostenibile dello IUAV – Venezia nella quale approfondisce gli strumenti di democrazia deliberativa, i metodi e le tecniche per l’ascolto, il confronto creativo e la gestione dei conflitti nell’ambito della pianificazione territoriale e urbana.
Inizia la sua collaborazione con Avventura Urbana nel 2015 prendendo parte alla realizzazione del Piano Strategico partecipato per la città di Ancona, occupandosi dell’organizzazione e del coinvolgimento degli stakeholders in relazione alla realizzazione del Piano e dell’Open Space Technology, e nel 2016 si occupa del processo di ascolto dei cittadini e delle forze economiche e sociali finalizzato alla redazione del documento Metodologico preliminare al Piano Strategico della città di Fano.
Supporta Avventura Urbana anche come facilitatrice e prende parte recentemente all’evento Progettare l’Italia Sicura, per la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di missione contro il dissesto idrogeologico e per lo sviluppo delle infrastrutture idriche.
Dal 2017 è iscritta all’Elenco di Facilitatori dello sviluppo locale per la Regione Marche.
È autrice di diversi articoli e ha presentato lavori a convegni internazionali sui temi della sostenibilità sociale dell’autocostruzione.

 

Alberto Cena – Partner
Laureato in Scienze del Governo con una tesi di ricerca sul Bilancio Partecipativo del Comune di Milano, ha collaborato con Avventura Urbana durante l’implementazione di differenti processi inclusivi. È esperto di azioni di indagine ed ascolto del territorio, informazione pubblica, facilitazione di gruppi di discussione ed organizzazione di eventi.
Con Avventura Urbana ha curato la gestione del processo finalizzato alla costruzione dell’Agenda del cibo della Città Metropolitana di Torino, l’organizzazione del world Cafè per la riqualifica dell’area Fiat ex DAI di Mirafiori (Torino), la conduzione dell’Electronic Town Meeting per l’elaborazione della Food Policy della Città di Milano, la gestione del Confronto Pubblico per la realizzazione del Passante autostradale e tangenziale di Bologna, l’evento deliberativo per la diffusione di conoscenze riguardo i processi partecipativi nell’ambito della sostenibilità energetica ENLARGE project – Horizon 2020 e l’evento di condivisione sulle linee guida contro il dissesto idrogeologico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Progettare l’Italia Sicura.
Da novembre 2016 a dicembre 2017 si è occupato dell’accompagnamento alla realizzazione della nuova linea ad alta velocità ed alta capacità del Terzo Valico dei Giovi svolgendo il ruolo di operatore infopoint. In particolare, tramite la presenza itinerante sul territorio, ha svolto una continua azione di informazione dei cittadini e degli amministratori locali rispondendo alle loro domande, raccogliendo segnalazioni rispetto le lavorazioni di cantiere e i timori circa la gestione delle problematiche ambientali, organizzando sopralluoghi per la risoluzione di specifiche criticità nonché eventi di coinvolgimento della cittadinanza per la promozione del territorio.

 

Avventura Urbana può contare su una rete di figure di grande esperienza,  altamente specializzate nella gestione e nella facilitazione di processi partecipativi.