Comunicazione

comunicazione1

La comunicazione pubblica delle trasformazioni si basa sull’ascolto del territorio, in modo da indagare preventivamente quali siano i soggetti locali con cui relazionarsi, per definire una strategia comunicativa appropriata, capace di dialogare con la cittadinanza comunicando i valori positivi del progetto ma al tempo stesso recependo le indicazioni che possono contribuire ad una sua migliore accettazione.

Qualsiasi soggetto privato o pubblico che avvii un processo di trasformazione urbana di rilievo oggi non può fare a meno di coinvolgere il territorio circostante in un processo aperto di comunicazione e condivisione. Adottare un approccio di comunicazione “classico”, incentrato esclusivamente sulle qualità proprie dell’opera, espone infatti il cantiere al rischio di rallentamenti e conflitti imprevisti, anche quando propone al territorio ricadute positive.

La comunicazione accompagna il percorso di realizzazione nelle sue diverse fasi (dalla predisposizione dei documenti di appalto fino all’inaugurazione finale, passando per il cantiere secondo la metodologia del cantiere-evento) con l’obiettivo di garantire la massima condivisione e fluidità dell’operazione, accompagnare il cantiere per tutta la sua durata, con l’obiettivo di contenere i disagi indotti dai lavori e controbilanciarli con un contributo positivo in termini di partecipazione dei cittadini.

Avventura Urbana ha curato la comunicazione di diverse trasformazioni territoriali, sia di tipo pubblico, per interventi di riqualificazione o piani strategici (Pru di corso Grosseto, cantiere delle pavimentazioni di Brera e via Sarpi a Milano, piani strategici di Lamezia e Olbia ecc) sia di tipo privato, come la comunicazione del cantiere per i nuovi uffici direzionali Lavazza.